Codice etico

Il codice etico di Altri Colori  è il frutto di un lavoro di analisi e confronto partecipato con il CdA della cooperativa. Il lavoro ha previsto anche modalità di coinvolgimento e partecipazione attiva degli stakeholder e delle risorse umane della cooperativa stessa, attraverso un laboratorio partecipato, interviste a campione di dipendenti e dei responsabili dei servizi. Il laboratorio si è concentrato sull’identificazione delle caratteristiche del “socio tipo” della cooperativa, attraverso le indicazione fornite dai partecipanti del laboratori infatti è stata costruita una carta d’identità corrispondente alle caratteristiche emerse.

Il codice etico di Altri Colori è dunque un documento di sintesi nato da un lavoro di analisi de:

  • la storia della cooperativa;
  • la struttura aziendale;
  • lo storytelling dei membri del CdA circa i principi etici generali da sempre perseguiti in modo tacito nella storia della cooperativa;
  • l’indicazione e condivisione da parte di tutto il CdA dei principi etici generali da perseguire in modo sistemico e strutturato attraverso una politica di gestione aziendale trasparente ed esplicitata nel codice etico;
  • la consultazione degli stakeholder per la condivisione dei principi;
  • la definizione delle norme e dei principi etici e sociali alle quali gli esponenti aziendali si devono attenere;
  • l’indicazione dei provvedimenti interni attuabili in caso di violazione di una norma del codice etico e delle modalità di controllo per la garanzia dell’osservanza di tale codice.

La cooperativa Altri Colori è consapevole che l’autorevolezza di un’azienda si riconosce, oltre che dalla sua storia, dalla competenza dei suoi soci/dipendenti/collaboratori e dall’alta qualità del servizio fornito alla clientela, anche dall’attenzione posta alle esigenze dell’intera collettività.

Altri Colori  nasce nel 2011 dalla fusione di quattro cooperative sociali che nel 2008 decidono di redarre il loro primo Bilancio Sociale: FINISTERRAE di Frosinone, EUREKA 2000 e KARIS COOP di Sezze (LT) e GOSC di Cisterna di Latina (LT). I principi comuni che ispirano il lavoro delle cooperative e poi di Altri Colori, vengono raccolti formalmente in un Codice Etico di Comportamento nella convinzione che solo rispettando le norme e valorizzando le persone e l’ambiente che ci circonda, si costruisce l’affidabilità, la stima e la reputazione di un’organizzazione di sani valori.

Il Codice Etico rappresenta un elemento distintivo ed identificativo nei confronti del mercato e dei terzi perché specchio dei valori e del codice di comportamento della cooperativa Altri Colori. A tutti coloro che operano nella cooperativa, che con essa collaborano, è richiesta la conoscenza e condivisione del presente Codice Etico poiché costituisce il fondamento dell’attività della stessa ed è il primo passo per concorrere al perseguimento della vision della cooperativa.

Attraverso la sistematizzazione di un codice etico che regoli un comportamento rispettoso dell’Etica Sociale e civile, della Stewardship (gestione etica delle risorse) della salvaguardia Ambientale e della Sicurezza delle persone coinvolte, Altri Colori si pone l’obiettivo di perseguire l’eccellenza nel mercato in cui opera, contribuendo a dare valore aggiunto non solo alle proprie attività ma anche ai propri dipendenti, clienti e in generale per la comunità

DOCUMENTO